La mia ricetta

Calcola fabbisogno energetico

Le calorie che assumiamo con gli alimenti rappresentano una sorta di “combustibile” che viene utilizzato dall’organismo per svolgere le sue funzioni vitali. Il corpo umano infatti è simile ad una macchina e per funzionare ha bisogno di carburante. Per questo è importante bilanciare la propria nutrizione e li alimenti assunti, proprio per permettere a questo sistema perfetto di funzionare al meglio e il più a lungo possibile senza alcun intoppo. Il quantitativo di calorie necessarie a far funzionare la macchina- corpo umano, è indicata dal cosiddetto Fabbisogno Energetico (o Calorico) Giornaliero. Questo parametro dipende da determinati fattori e può aiutare ognuno di noi a stabilire quale dieta seguire e soprattutto quali alimenti scegliere.

Il primo fattore che influenza il quantitativo del fabbisogno energetico giornaliero è innanzitutto l’età. I bambini ad esempio, essendo in crescita e in continua trasformazione, hanno bisogno di un quantitativo maggiore di calorie rispetto agli adulti. Al contrario, le persone anziane, in proporzione al loro peso necessitano di una quantità di calorie molto inferiore. Un altro parametro fondamentale è il sesso: le donne infatti necessitano di un apporto energetico minore rispetto agli uomini. Altri fattori che influenzano in fabbisogno energetico sono il clima e lo stato di salute. Durante l’inverno, quando la temperatura scende, l’organismo necessita di maggiori calorie per mantenere la temperatura corporea costante intorno ai 37 gradi. Se invece fa caldo c’è bisogno di un quantitativo inferiore di energia. Anche lo stato di salute ha una certa influenza poichè una persona malata necessita di minori calorie rispetto a chi è in salute.

Una delle variabili che incide maggiormente sul fabbisogno energetico individuale è infine l’attività svolta. Se si svolgono attività poco movimentate, ad esempio un lavoro che ci costringe tutto il giorno seduti ad una scrivania, è ovvio che si consumeranno pochissime calorie e di conseguenza scenderà il relativo fabbisogno energetico. Al contrario un lavoro che richiede un grosso sforzo muscolare ed un intensa attività fisica necessità di un elevato apporto energetico. Basti pensare che se un individuo aumenta la propria attività fisica di pari passo cresce anche il fabbisogno energetico.

Ogni giorno inoltre, anche solo funzionando, l’organismo consuma calorie e di conseguenza richiede un apporto energetico per compensare. Gli scienziati hanno calcolato che un individuo di 70 kcal, in riposo assoluto e a digiuno, in 24 ore consuma circa 1680 calorie. Dunque per stimare il fabbisogno energetico giornaliero si parte da questo valore minimo e in base alle attività svolte si calcola per ogni individuo il quantitativo di calorie da assumere.